Web Marketing Trend 2018: la digital strategy della tua azienda parte da qui

Se stai leggendo questo articolo, sei già a buon punto! Non è ancora così scontato che le aziende decidano di partire da una strategia digitale per dare maggiore visibilità al proprio brand e presentarsi sul mercato come una realtà attuale e competitiva. Oggi parliamo dei trend del 2018 che nessuna azienda potrà trascurare nella pianificazione delle proprie strategie di comunicazione e branding.

Cosa sono i BOT? 

Cominciamo con quella che probabilmete sarà la vera tendenza del 2018: i BOT.

Abbreviazione di ROBOT, rappresentano la capacità di generare risposte automatiche in relazione alle richieste e alle esigenze dei clienti.

E' vero, simili automatismi esistono da oltre dieci anni, ma la loro applicazione nel marketing digitale comporta notevoli cambiamenti e miglioramenti nella gestione dei rapporti con il cliente, soprattutto se la tua azienda offre servizi dedicati all'assistenza, all'e-commerce e all'informazione. Ecco alcuni dei vantaggi che la tua azienda può trarre utilizzando i BOT:

  1. Ottimizzazione dei tempi di lavoro dei dipendenti
  2. Elevato controllo delle performance
  3. Obiettivi e risultati totalmente misurabili
  4. Fornire al cliente la risposta giusta al momento giusto

L'automatizzazione del marketing sta aumentando a gran velocità: sempre più aziende si rivolgono a questi software intelligenti, in un momento in cui gli utenti utilizzano i sistemi di chat forse più di quanto usino i rispettivi social network.

Influencer e microinfluencer, hai mai pensato di sfruttarli?

Affidarsi a personaggi dalla forte social reputation rappresenta l'evoluzione digitale del passaparola. Chi sono esattamente gli influencer? 

In un'epoca in cui la moda e l'emulazione guidano il comportamento di milioni di clienti, l'influencer marketing continua ad essere una tendenza senza dubbio interessante, soprattutto se diventa accessibile a tutti.

Non è necessario, infatti, affidarsi a personalità conosciute al grande pubblico, inarrivabili e spesso guidate da interessi puramente economici. Individua quello che viene definito micro-influencer: ha poche decine di migliaia di followers, ma fidelizzati.

E' fondamentale che si tratti di un personaggio autorevole in quel settore specifico. Se la tua azienda opera, ad esempio, nel settore automotive e in quello che devi cercare! 

White Paper e eBook per educare i clienti

Il White paper (letteralmente libro bianco) è un documento che ha l'obiettivo di convincere il potenziale cliente, che il proprio prodotto e/o servizio è quello che fa per lui oppure che l'azienda è estremamente competente nel settore di riferimento.

Gli eBook , invece, sono contenuti di valore che l'azienda elabora per determinati argomenti e che possono essere di grande interesse per i propri potenziali clienti. Spesso vengono utilizzati come lead magnet in strategie di lead generation.

Entrambi hanno l'obiettivo di ottenere, in cambio della loro distribuzione, dati di contatto e soprattutto email, al fine di trasformarli in clienti. Fai molta attenzione però, il whte paper è solitamente utilizzato nel B2B, mentre gli eBook sono di carattere più ampio e utilizzati nel B2C. 

Quale sarebbe più utile per la tua comunicazione? 

Mobile e Ricerca vocale

Il 2018 vedrà finalmente l'esplosione della ricerca vocale?

Il Voice First, di cui si è già ampiamente discusso durante lo scorso hanno, è sempre più reale. La Search Voice cambia le modalità di ricerca degli utenti: il contesto e la semantica diventano sempre più importanti e gli assistenti vocali come Siri, Alexa e Cortana, dovranno restituire risultati di ricerca sempre più efficaci. 

Siamo di fronte ad un nuovo scenario che dovrà essere tenuto in grandissima considerazione nelle strategie di Search Engine Optimization nei prossimi anni. Saranno, infatti, le query vocali a dover essere principalmente soddisfatte e l'intelligenza artificiale a fare da padrona.

Content Strategy: meno autopromozionale, più personalizzata (si spera...)

L'inarrestabile Visual Web lascia poco spazio alle parole? Mai niente fu più sbagliato!

Il content resta uno degli elementi fondamentali della tua strategia digitale, ragionato e personalizzato però.

Speriamo sia chiaro a tutti che scrivere contenuti meramente autopromozionali e non significativi per gli utenti, equivalga a non scrivere.

E' arrivato il momento di puntare su una comunicazione più diretta, univoca e pertanto più efficace. Il segreto del successo non sarà più parlare a tutti con un unico post su Facebook, Twitter, LinkedIn o con un unico testo pensato per essere adatto a qualsiasi utente e a qualsiasi piattaforma.

Siamo di fronte ad un proliferare di messaggi pubblicitari, e per questo è fondamentale produrre contenuti differenti e di valore, e distribuirli singolarmente a chi visita il sito, la landing page o la tua pagina Facebook.

Ci sarà un motivo se, con i chatbot, si sta puntando alla comunicazione one to one con il visitatore?!

 

Mettiti al passo con i trend del digital marketing, chiedici come implementare la tua digital strategy.